1
Poi la parola dell'Eterno fu rivolta a Jehu, figlio di Hanani, contro Baasha, dicendo:
2
Io ti ho innalzato dalla polvere e ti ho fatto principe del mio popolo Israele, tu hai seguito le vie di Geroboamo e fatto peccare il mio popolo Israele, provocandomi ad ira con i suoi peccati;
3
perciò io spazzerò via Baasha e la sua casa e farò della tua casa ciò che ho fatto alla casa di Geroboamo, figlio di Nebat.
4
Quelli di Baasha che moriranno in città saranno divorati dai cani;
e quelli che moriranno per i campi saranno divorati dagli uccelli del cielo».
5
Il resto delle gesta di Baasha e le sue prodezze non sono forse scritte nel libro delle Cronache dei re d'Israele?
6
Quindi Baasha si addormentò con i suoi padri e fu sepolto in Tirtsah.
Al suo posto regnò suo figlio Elah.
7
Inoltre la parola dell'Eterno fu indirizzata per mezzo del profeta Jehu, figlio di Hanani, contro Baasha e contro la sua casa per tutto il male che Baasha aveva fatto agli occhi dell'Eterno, provocandolo ad ira con l'opera delle sue mani, divenendo come la casa di Geroboamo, e anche perché egli l'aveva distrutta.
8
Nell'anno ventiseiesimo di Asa, re di Giuda, Elah, figlio di Baasha, cominciò a regnare su Israele a Tirtsah, e regnò due anni.
9
Zimri, suo servo, comandante della metà dei suoi carri, congiurò contro di lui.
Mentre egli si trovava a Tirtsah, intento a bere e ad ubriacarsi in casa di Artsa, prefetto del palazzo di Tirtsah,
10
Zimri entrò, lo colpí e l'uccise, l'anno ventisettesimo di Asa, re di Giuda, e regnò al suo posto.
11
Quando iniziò a regnare, non appena si sedette sul trono, distrusse tutta la casa di Baasha;
non lasciò in vita neppure un maschio tra i suoi parenti prossimi e amici.
12
Cosí Zimri sterminò tutta la casa di Baasha, secondo la parola dell'Eterno indirizzata contro Baasha per mezzo del profeta Jehu,
13
a motivo di tutti i peccati di Baasha e dei peccati di Elah suo figlio, che essi avevano commesso e che avevano fatto commettere a Israele, provocando ad ira l'Eterno, il DIO d'Israele, con i loro idoli.
14
Il resto delle gesta di Elah e tutto ciò che egli fece non sono forse scritti nel libro delle Cronache dei re d'Israele?
15
Nell'anno ventisettesimo di Asa re di Giuda, Zimri regnò per sette giorni;
in Tirtsah.
Il popolo era accampato contro Ghibbethon, che apparteneva ai Filistei
16
Cosí il popolo accampato sentí dire: «Zimri ha fatto una congiura e ha pure ucciso il re!».
Quello stesso giorno nell'accampamento tutto Israele fece re d'Israele Omri, capo dell'esercito.
17
Poi Omri con tutto Israele salí da Ghibbethon e assediò Tirtsah.
18
Quando Zimri vide che la città era presa, si ritirò nella fortezza del palazzo reale, diede fuoco al palazzo reale sopra di lui e cosí morí,
19
a motivo dei peccati che aveva commesso, facendo ciò che è male agli occhi dell'Eterno, seguendo la via di Geroboamo e compiendo il peccato che questi aveva commesso, inducendo Israele a peccare.
20
Il resto delle gesta di Zimri e la congiura da lui ordita non sono forse scritte nel libro delle Cronache dei re d'Israele?
21
Allora il popolo d'Israele si divise in due parti;
metà del popolo seguiva Tibni, figlio di Ghinath, per farlo re;
l'altra metà seguiva Omri.
22
Ma il popolo che seguiva Omri prevalse sul popolo che seguiva Tibni, figlio di Ghinath.
Tibni morí e regnò Omri.
23
Nell'anno trentunesimo di Asa, re di Giuda, Omri iniziò a regnare su Israele e regnò dodici anni.
Per sei anni regnò in Tirtsah,
24
poi comprò da Scemer il monte di Samaria per due talenti d'argento;
costruí sul monte una città e chiamò la città che vi costruí Samaria dal nome di Scemer, padrone del monte.
25
Omri fece ciò che è male agli occhi dell'Eterno e si comportò peggio di tutti i suoi predecessori;
26
seguí in tutto la via di Geroboamo, figlio di Nebat, e i peccati che Geroboamo aveva fatto commettere a Israele, provocando ad ira l'Eterno, il DIO d'Israele, con i suoi idoli.
27
Il resto delle gesta compiute da Omri e le prodezze da lui fatte non sono forse scritte nel libro delle Cronache dei re d'Israele?
28
Poi Omri si addormentò con i suoi padri e fu sepolto in Samaria.
Al suo posto regnò suo figlio Achab.
29
Achab, figlio di Omri, iniziò a regnare su Israele l'anno trentottesimo di Asa, re di Giuda;
e Achab, figlio di Omri, regnò in Samaria su Israele per ventidue anni.
30
Achab, figlio di Omri, fece ciò che è male agli occhi dell'Eterno piú di tutti quelli che lo avevano preceduto.
31
Inoltre, come se fosse stata per lui un'inezia il seguire i peccati di Geroboamo figlio di Nebat, prese in moglie Jezebel, figlia di Ethbaal, re dei Sidoni, e andò a servire Baal e a prostrarsi davanti a lui.
32
Eresse poi un'altare a Baal nel tempio di Baal, che aveva costruito in Samaria.
33
Achab fece anche un'Ascerah.
Achab provocò ad ira l'Eterno, il DIO d'Israele, piú di tutti i re d'Israele che l'avevano preceduto.
34
Nei suoi giorni, Hiel di Bethel ricostruí Gerico;
ne gettò le fondamenta su Abiram, suo primogenito, e ne rizzò le porte su Segub, il piú giovane dei suoi figli, secondo la parola che l'Eterno aveva pronunciato per mezzo di Giosuè, figlio di Nun.