1
Roboamo, giunto a Gerusalemme, convocò la casa di Giuda e di Beniamino, centottantamila guerrieri scelti, per combattere contro Israele e cosí restituire il regno a Roboamo.
2
Ma la parola dell'Eterno fu cosí rivolta a Scemaiah, uomo di DIO, dicendo:
3
«Parla a Roboamo, figlio di Salomone, re di Giuda, e a tutto Israele, in Giuda e in Beniamino, e di' loro:
4
Cosí parla l'Eterno: "Non salite a combattere contro i vostri fratelli.
Ognuno torni a casa sua, perché questa cosa viene da me"».
Essi allora ubbidirono alla parola dell'Eterno e tornarono indietro senza andare contro Geroboamo.
5
Roboamo abitò in Gerusalemme e costruí alcune città per difesa in Giuda.
6
Costruí Betlemme, Etam, Tekoa,
7
Beth-Tsur, Soko, Adullam,
8
Gath, Mareshah, Zif,
9
Adoraim, Lakish, Azekah,
10
Tsorah, Ajalon e Hebrom che divennero città fortificate in Giuda e in Beniamino.
11
Rafforzò le fortezze e vi pose comandanti e depositi di viveri, di olio e di vino.
12
In ogni città mise scudi e lance e le rese estremamente forti.
Cosí egli ebbe dalla sua parte Giuda e Beniamino.
13
Inoltre da tutti i loro territori i sacerdoti e i Leviti di tutto Israele presero posizione con lui.
14
I Leviti infatti abbandonarono loro terreni da pascolo e le loro proprietà e si recarono in Giuda e a Gerusalemme, perché Geroboamo con i suoi figli li aveva rigettati dal servire come sacerdoti dell'Eterno,
15
e si era costituito sacerdoti per gli alti luoghi, per i demoni e per i vitelli che aveva fatto.
16
Dopo i Leviti quelli di tutte le tribú d'Israele che avevano deciso nel loro cuore di cercare l'Eterno, il DIO d'Israele, andarono a Gerusalemme per offrire sacrifici all'Eterno, il DIO dei loro padri.
17
Cosí rafforzarono il regno di Giuda e resero stabile per tre anni Roboamo, figlio di Salomone, perché per tre anni seguirono la via di Davide e di Salomone.
18
Roboamo prese in moglie Mahalath, figlia di Jerimoth, figlio di Davide e di Abihail figlia di Eliab, figlio di Isai.
19
Essa gli partorí i figli Jeush, Scemariah e Zaham.
20
Dopo di lei prese Maakah, figlia di Absalom, la quale gli partorí Abijah, Attai, Ziza e Scelomith.
21
Roboamo amò Maakah, figlia di Absalom, piú di tutte le sue mogli e concubine (egli prese diciotto mogli e sessanta concubine e generò ventotto figli e sessanta figlie).
22
Roboamo costituí Abijah, figlio di Maakah, come capo per essere principe tra i suoi fratelli, perché pensava di farlo re.
23
Egli agí con accortezza e disseminò alcuni dei suoi figli in tutte le contrade di Giuda e di Beniamino, in tutte le città fortificate;
diede loro viveri in abbondanza e cercò per loro molte mogli.