1
Al suo posto regnò suo figlio Giosafat, che si fortificò contro Israele.
2
Egli collocò truppe in tutte le città fortificate di Giuda e pose guarnigioni nel paese di Giuda e nelle città di Efraim, che suo padre Asa aveva conquistato.
3
L'Eterno fu con Giosafat, perché egli camminò nelle primiere vie di Davide, suo padre.
Egli non cercò i Baal,
4
ma cercò il DIO di suo padre e camminò nei suoi comandamenti e non secondo il modo di agire d'Israele.
5
Perciò l'Eterno consolidò il regno nelle sue mani.
Tutto Giuda recava a Giosafat doni, ed egli ebbe ricchezza e gloria in abbondanza.
6
Il suo cuore si rafforzò nelle vie dell'Eterno e rimosse nuovamente gli alti luoghi e gli Ascerim da Giuda.
7
Il terzo anno del suo regno mandò i suoi capi Ben-Hail Obadiah, Zaccaria, Nethaneel e Mikaiah a insegnare nelle città di Giuda;
8
e con essi mandò i Leviti, Scemaiah, Nethaniah, Zebadiah, Asahel Scemiramoth, Gionathan, Adonijah, Tobijah e Tobadonijah, e con essi anche i sacerdoti Elishama e Jehoram.
9
Cosí essi insegnarono in Giuda, avendo con sé il libro della legge dell'Eterno;
essi percorsero tutte le città di Giuda, istruendo il popolo.
10
Il terrore a dell'Eterno cadde su tutti i regni dei paesi che erano intorno a Giuda, e cosí essi non mossero guerra a Giosafat.
11
Alcuni dei Filistei recarono a Giosafat doni e un tributo in argento;
anche gli Arabi gli portarono bestiame minuto: settemilasettecento montoni e settemilasettecento capri.
12
Cosí Giosafat divenne sempre piú grande e costruí in Giuda fortezze e città deposito.
13
Eseguì molti lavori nelle città di Giuda, e in Gerusalemme teneva guerrieri, uomini forti e valorosi.
14
Questo è il loro censimento, secondo le loro case paterne.
Di Giuda, i capi di migliaia erano Adnah, il capo, e con lui trecentomila uomini forti e valorosi;
15
dopo di lui, c'era Jehohanan, il capo, e con lui duecentottantamila uomini;
16
dopo di lui c'era Amasiah, figlio di Zikri, che si era spontaneamente consacrato all'Eterno, e con lui duecentomila uomini forti e valorosi.
17
Di Beniamino c'era Eliada, uomo forte e valoroso, e con lui duecentomila uomini armati di arco e di scudo;
18
dopo di lui c'era Jehozabad, e con lui centottantamila uomini pronti per la guerra.
19
Tutti questi erano al servizio del re, oltre a quelli che il re aveva collocato nelle città fortificate in tutto Giuda.