1
Figli, ubbidite nel Signore ai vostri genitori, perché ciò è giusto.
2
«Onora tuo padre e tua madre», questo è il primo comandamento con promessa,
3
«affinché tu stia bene e abbia lunga vita sopra la terra».
4
E voi, padri, non provocate ad ira i vostri figli, ma allevateli nella disciplina e nell'ammonizione del Signore.
5
Servi, ubbidite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, nella semplicità del vostro cuore, come a Cristo,
6
non servendo per essere visti, come per piacere agli uomini, ma come servi di Cristo, facendo la volontà di Dio di buon animo,
7
servendo con amore, come a Cristo e non come agli uomini,
8
sapendo che ciascuno, schiavo o libero che sia, se avrà fatto del bene, ne riceverà la ricompensa dal Signore.
9
E voi, padroni, fate lo stesso verso di loro, mettendo da parte le minacce, sapendo che il loro e vostro Signore è in cielo e che presso di lui non c'è alcuna parzialità,
10
Del resto, fratelli miei, fortificatevi nel Signore e nella forza della sua potenza.
11
Rivestitevi dell'intera armatura di Dio per poter rimanere ritti e saldi contro le insidie del diavolo
12
poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti.
13
Perciò prendete l'intera armatura di Dio, affinché possiate resistere nel giorno malvagio e restare ritti in piedi dopo aver compiuto ogni cosa.
14
State dunque saldi, avendo ai lombi la cintura della verità, rivestiti con la corazza della giustizia,
15
e avendo i piedi calzati con la prontezza dell'evangelo della pace,
16
soprattutto prendendo lo scudo della fede, con il quale potete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno.
17
Prendete anche l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio,
18
pregando in ogni tempo con ogni sorta di preghiera e di supplica nello Spirito, vegliando a questo scopo con ogni perseveranza e preghiera per tutti i santi,
19
e anche per me affinché, quando apro la mia bocca, mi sia dato di esprimermi con franchezza per far conoscere il mistero dell'evangelo
20
per il quale sono ambasciatore in catene, affinché lo possa annunziare con franchezza, come è mio dovere fare.
21
Ora, affinché anche voi sappiate come sto e ciò che faccio, Tichico, il caro fratello e fedele ministro nel Signore, vi informerà di tutto;
22
ve l'ho mandato proprio a questo scopo, affinché veniate a conoscenza del nostro stato e consoli i vostri cuori.
23
Pace ai fratelli e amore con fede da Dio Padre e dal Signore Gesú Cristo.
24
La grazia sia con tutti quelli che amano il Signor nostro Gesú Cristo con sincerità.