1
Quando Abramo ebbe novantanove anni, l'Eterno gli apparve e gli disse: «Io sono il Dio onnipotente;
cammina alla mia presenza, e sii integro;
2
e io stabilirò il mio patto fra me e te e ti moltiplicherò grandemente».
3
Allora Abramo si prostrò con la faccia a terra e DIO gli parlò, dicendo:
4
«Quanto a me, ecco io faccio con te un patto: tu diventerai padre di una moltitudine di nazioni.
5
E non sarai piú chiamato Abramo, ma il tuo nome sarà Abrahamo, poiché io ti faccio padre di una moltitudine di nazioni.
6
Ti renderò grandemente fruttifero.
Quindi ti farò divenire nazioni e da te usciranno dei re.
7
E stabilirò il mio patto fra me e te, e i tuoi discendenti dopo di te, di generazione in generazione;
sarà un patto eterno, impegnandomi ad essere il DIO tuo e della tua discendenza dopo di te.
8
E a te, e alla tua discendenza dopo di te, darò il paese dove abiti come straniero: tutto il paese di Canaan, in proprietà per sempre;
e sarò il loro DIO».
9
Poi DIO disse ad Abrahamo: «Da parte tua, tu osserverai il mio patto, tu e la tua discendenza dopo di te, di generazione in generazione.
10
Questo è il mio patto che voi osserverete, fra me e voi, e la tua discendenza dopo di te: ogni maschio fra voi sarà circonciso.
11
E sarete circoncisi nella carne del vostro prepuzio;
e questo sarà un segno del patto fra me e voi.
12
All'età di otto giorni, ogni maschio fra voi sarà circonciso, di generazione in generazione, tanto quello nato in casa, come quello comprato con denaro da qualunque straniero che non sia della tua discendenza.
13
Sì, tanto chi è nato in casa tua come chi è comprato con denaro dovrà essere circonciso;
e il mio patto nella vostra carne sarà un patto eterno.
14
E il maschio incirconciso, che non è stato circonciso nella carne del suo prepuzio, sarà tagliato fuori dal suo popolo, perché ha violato il mio patto».
15
Poi DIO disse ad Abrahamo: «Quanto a Sarai tua moglie non la chiamare piú Sarai, ma il suo nome, sarà Sara.
16
E io la benedirò e da lei ti darò pure un figlio;
sì, io la benedirò ed ella diventerà nazioni;
re di popoli usciranno da lei».
17
Allora Abrahamo si prostrò con la faccia a terra e rise;
e disse in cuor suo: «Nascerà forse un figlio a un uomo di cento anni? E partorirà Sara che ha novant'anni?».
18
Quindi Abrahamo disse a DIO: «Deh, possa Ismaele vivere davanti a te!».
19
Ma DIO rispose: «No, ma Sara tua moglie ti partorirà un figlio, e tu lo chiamerai Isacco;
e io stabilirò il mio patto con lui, come un patto eterno con la sua discendenza dopo di lui.
20
Quanto a Ismaele, io ti ho esaudito.
Ecco io lo benedirò, lo renderò fruttifero e lo moltiplicherò grandemente.
Egli diventerà padre di dodici principi, e io farò di lui una grande nazione.
21
Ma il mio patto lo stabilirò con Isacco che Sara ti partorirà in questo tempo, l'anno prossimo».
22
Quando ebbe finito di parlare con lui, DIO lasciò Abrahamo, levandosi in alto.
23
Allora Abrahamo prese Ismaele suo figlio, tutti quelli nati in casa sua e tutti quelli comprati col suo denaro, tutti i maschi fra la gente della casa di Abrahamo e, in quello stesso giorno, circoncise la carnee del loro prepuzio, come DIO gli aveva detto di fare.
24
Ora Abrahamo aveva novantanove anni quando fu circonciso nella carne del suo prepuzio.
25
E Ismaele suo figlio aveva tredici anni quando fu circonciso nella carne del so prepuzio.
26
In quello stesso giorno Furono circoncisi Abrahamo e Ismaele suo figlio.
27
E tutti gli uomini della sua casa, tanto quelli nati in casa come quelli comprati con denaro dagli stranieri, furono circoncisi con lui.