1
Poi Gesú alzò gli occhi e vide i ricchi che gettavano i loro doni nella cassa del tesoro,
2
e vide anche una povera vedova che vi gettava due spiccioli,
3
e disse: «In verità io vi dico che questa povera vedova ha gettato piú di tutti gli altri.
4
Tutti costoro infatti hanno gettato nelle offerte per la casa di Dio del loro superfluo, ma costei vi ha gettato nella sua povertà tutto quello che aveva per vivere».
5
Poi, come alcuni parlavano del tempio e facevano notare che era adorno di belle pietre e di offerte, egli disse:
6
«Di tutte queste cose che ammirate, verranno i giorni in cui non sarà lasciata pietra su pietra che non sia diroccata».
7
Essi allora lo interrogarono dicendo: «Maestro, quando avverranno dunque queste cose e quale sarà il segno che queste cose stanno per compiersi?».
8
Ed egli disse: «Guardate di non essere ingannati, perché molti verranno nel mio nome, dicendo: "Sono io" e: "Il tempo è giunto".
Non andate dunque dietro a loro.
9
Quando poi sentirete parlare di guerre e di tumulti, non vi spaventate perché queste cose devono prima avvenire, ma non verrà subito la fine».
10
Allora disse loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno;
11
e vi saranno grandi terremoti, carestie e pestilenze in vari luoghi vi saranno anche dei fenomeni spaventevoli e grandi segni dal cielo.
12
Ma prima di tutte queste cose, vi metteranno le mani addosso e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e mettendovi in prigione;
e sarete portati davanti ai re e ai governatori a causa del mio nome;
13
ma questo vi darà occasione di testimoniare.
14
Mettetevi dunque in cuore di non premeditare come rispondere a vostra difesa,
15
perché io vi darò una favella e una sapienza a cui tutti i vostri avversari non potranno contraddire o resistere.
16
Or voi sarete traditi anche dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici;
e faranno morire alcuni di voi.
17
E sarete odiati da tutti a causa del mio nome.
18
Ma neppure un capello del vostro capo perirà.
19
Nella vostra perseveranza guadagnerete le anime vostre».
20
«Ora, quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, sappiate che allora la sua desolazione è vicina.
21
Allora, coloro che sono nella Giudea fuggano sui monti;
e coloro che sono in città se ne allontanino;
e coloro che sono nei campi non entrino in essa.
22
Poiché questi sono giorni di vendetta, affinché tutte le cose che sono scritte siano adempiute.
23
Guai alle donne incinte e a quelle che allatteranno in quei giorni, perché vi sarà grande avversità nel paese e ira su questo popolo.
24
Ed essi cadranno sotto il taglio della spada, e saranno condotti prigionieri fra tutte le nazioni;
e Gerusalemme sarà calpestata dai gentili, finché i tempi dei gentili siano compiuti».
25
«E vi saranno dei segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli, nello smarrimento al fragore del mare e dei flutti;
26
gli uomini verranno meno dalla paura e dall'attesa delle cose che si abbatteranno sul mondo, perché le potenze dei cieli saranno scrollate.
27
Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire su una nuvola con potenza e grande gloria.
28
Ora, quando queste cose cominceranno ad accadere, guardate in alto e alzate le vostre teste, perché la vostra redenzione è vicina».
29
Poi disse loro una parabola: «Osservate il fico e tutti gli alberi.
30
Quando essi cominciano a mettere i germogli, vedendoli, voi stessi riconoscete che l'estate è vicina;
31
cosí anche voi, quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino.
32
In verità io vi dico che questa generazione non passerà finché tutte queste cose non siano accadute.
33
Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno».
34
«Or fate attenzione che talora i vostri cuori non siano aggravati da gozzoviglie da ubriachezza e dalle preoccupazioni di questa vita, e che quel giorno vi piombi addosso all'improvviso.
35
Perché verrà come un laccio su tutti quelli che abitano sulla faccia di tutta la terra.
36
Vegliate dunque, pregando in ogni tempo, affinché siate ritenuti degni di scampare a tutte queste cose che stanno per accadere e di comparire davanti al Figlio dell'uomo».
37
Durante il giorno egli insegnava nel tempio, e la notte usciva e la trascorreva all'aperto sul monte degli Ulivi.
38
E tutto il popolo, al mattino presto veniva da lui nel tempio per ascoltarlo.