1
Benedici, anima mia, l'Eterno! O Eterno, mio DIO, tu sei sommamente grande;
sei vestito di splendore e di maestà.
2
Egli ti avvolge di luce come di un manto e distende i cieli come una tenda;
3
egli costruisce sulle acque le sue alte stanze, fa delle nubi il suo carro e cammina sulle ali del vento.
4
Fa dei venti i suoi messaggeri e una fiamma di fuoco i suoi ministri.
5
Egli ha fondato la terra sulle sue basi;
essa non sarà mai smossa in eterno,
6
Tu l'avevi coperta dell'abisso come di una veste;
le acque si erano fermate sui monti.
7
Al tuo rimprovero esse fuggirono, alla voce del tuo tuono si allontanarono in fretta.
8
I monti sorsero e le valli si abbassarono nel luogo che tu avevi fissato per loro.
9
Tu hai posto alle acque un limite da non oltrepassare;
esse non torneranno a coprire la terra.
10
Egli fa scaturire sorgenti nelle valli;
esse scorrono fra le montagne
11
e danno da bere a tutte le bestie della campagna;
gli onagri vi estinguono la loro sete.
12
Accanto ad esse fanno dimora gli uccelli del cielo;
fra le fronde elevano il loro canto.
13
Dalle sue stanze superiori egliacqua ai monti;
la terra è saziata col frutto delle tue opere.
14
Egli fa crescere l'erba per il bestiame e la vegetazione per il servizio dell'uomo, facendo uscire dalla terra il suo nutrimento,
15
e il vino che rallegra il cuore dell'uomo, l'olio che fa brillare il suo volto e il pane che dà forza al cuore dell'uomo.
16
Vengono cosí saziati gli alberi dell'Eterno e i cedri del Libano che egli ha piantato;
17
fanno il loro nido gli uccelli, mentre la cicogna fa dei cipressi la sua dimora.
18
Gli alti monti sono per i camosci;
le rocce sono rifugio dei conigli.
19
Egli ha fatto la luna per le stagioni;
il sole conosce l'ora del suo tramonto.
20
Tu mandi le tenebre e si fa notte;
in essa vanno attorno tutte le bestie della foresta.
21
I leoncelli ruggiscono in cerca di preda e chiedono a DIO il loro pasto.
22
Ma, quando sorge il sole, essi si ritirano e rimangono nelle loro tane.
23
Allora l'uomo esce alla sua opera e al suo lavoro fino alla sera.
24
Quanto numerose sono le tue opere, o Eterno! Tu le hai fatte tutte con sapienza;
la terra è piena delle tue ricchezze.
25
Ecco il mare, grande e spazioso, che brulica di innumerevoli creature;
26
percorrono le navi e il Leviathan che tu hai formato per scherzare in esso.
27
Tutti si aspettano da te che tu dia loro il cibo a suo tempo,
28
Tu lo provvedi loro ed essi lo raccolgono;
tu apri la mano e sono saziati di beni.
29
Tu nascondi la tua faccia, ed essi sono smarriti;
tu ritiri il loro spirito, ed essi muoiono ritornando nella loro polvere.
30
Tu mandi il tuo spirito, ed essi sono creati, e tu rinnovi la faccia della terra.
31
La gloria dell'Eterno duri per sempre;
si allieti l'Eterno nelle sue opere;
32
egli guarda alla terra ed essa trema;
egli tocca i monti ed essi fumano.
33
Io canterò all'Eterno finché avrò vita;
canterò le lodi al mio DIO finché esisterò.
34
Possa la mia meditazione essergli gradita;
io mi rallegrerò nell'Eterno.
35
Scompaiano i peccatori dalla terra e gli empi non siano piú.
Anima mia, benedici l'Eterno! Alleluia.