1
«Al maestro del coro.
Salmo di Davide» Io mi rifugio nell'Eterno;
come potete dire all'anima mia: «Fuggi al tuo monte, come un uccelletto»?
2
Perché ecco, gli empi tendono l'arco, aggiustano le loro frecce sulla corda, per tirarle nel buio contro i retti di cuore.
3
Quando le fondamenta sono distrutte, che può fare il giusto?
4
L'Eterno è nel suo tempio santo l'Eterno ha il suo trono nei cieli;
i suoi occhi vedono, le sue palpebre scrutano i figli degli uomini.
5
L'Eterno prova il giusto;
ma l'anima sua odia l'empio e colui che ama la violenza.
6
Egli farà piovere sugli empi lacci, fuoco, zolfo e vento infuocato;
questa, sarà la porzione del loro calice.
7
Poiché l'Eterno è giusto;
egli ama la giustizia;
gli uomini retti contempleranno il suo volto.