1
«Salmo di Davide.» O Eterno, io grido a te;
affrettati a rispondermi.
Porgi orecchio alla mia voce, quando grido a te.
2
Giunga la mia preghiera davanti a te come l'incenso, l'elevazione delle mie mani come il sacrificio della sera.
3
O Eterno, poni una guardia davanti alla mia bocca.
4
Non permettere che il mio cuore sia attirato da alcuna cosa malvagia, per commettere opere malvagie con gli operatori d'iniquità, e fa' che io non mangi dei loro cibi squisiti.
5
Mi percuota pure il giusto, sarà una cortesia;
mi riprenda pure, sarà come olio sul capo;
il mio capo non lo rifiuterà.
Ma la mia preghiera continua ad essere contro le loro opere malvagie.
6
I loro principi sono stati precipitati dai dirupi, ed essi daranno ascolto alle mie parole, perché sono piacevoli.
7
Come quando uno ara e apre la terra, cosí le nostre ossa sono sparse all'ingresso dello Sceol.
8
Ma i miei occhi sono rivolti a te, o Eterno, mio Signore;
io mi rifugio in te, non lasciarmi indifeso.
9
Preservami dal laccio che mi hanno teso e dai tranelli degli operatori d'iniquità.
10
Cadano gli empi nelle loro stesse reti, mentre io passerò oltre.