1
«Salmo di Davide quando fuggí davanti ad Absalom, suo figlio» O Eterno, quanto numerosi sono i miei nemici! Molti si levano contro di me.
2
Molti dicono di me: «Non vi è salvezza per lui presso DIO».
(Sela)
3
Ma tu, o Eterno, sei uno scudo attorno a me, tu sei la mia gloria e colui che mi solleva il capo.
4
Con la mia voce ho gridato all'Eterno, ed egli mi ha risposto dal suo monte santo.
(Sela)
5
Io mi sono coricato e ho dormito;
poi mi sono risvegliato, perché l'Eterno mi sostiene.
6
Io non temerò miriadi di gente, che si accampassero tutt'intorno contro di me.
7
Levati o Eterno;
salvami, o DIO mio;
perché tu hai percosso tutti i miei nemici sulla mascella;
tu hai rotto i denti degli empi.
8
La salvezza appartiene all'Eterno;
la tua benedizione sia sul tuo popolo.
(Sela)