1
Dopo queste cose, io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo, e la prima voce che avevo udito parlare con me come una tromba disse: «Sali quassú e ti mostrerò le cose che devono avvenire dopo queste».
2
E subito fui rapito in spirito;
ed ecco, un trono era posto nel cielo e sul trono stava uno seduto.
3
E colui che sedeva era nell'aspetto simile a una pietra di diaspro e di sardio;
e intorno al trono c'era un arcobaleno che rassomigliava a uno smeraldo.
4
E intorno al trono c'erano ventiquattro troni, e sui troni vidi seduti ventiquattro anziani vestiti di bianche vesti;
e sul loro capo avevano delle corone d'oro.
5
E dal trono procedevano lampi tuoni e voci;
e davanti al trono c'erano sette lampade ardenti, che sono i sette Spiriti di Dio.
6
E davanti al trono c'era come un mare di vetro simile a cristallo, ed in mezzo al trono e attorno al trono c'erano quattro esseri viventi, pieni di occhi davanti e di dietro.
7
Il primo essere vivente era simile a un leone, il secondo essere vivente simile a un vitello, il terzo essere vivente aveva la faccia come un uomo e il quarto era simile a un'aquila.
8
I quattro esseri viventi avevano ognuno sei ali e intorno e dentro erano pieni di occhi;
e non cessano mai né giornonotte, di dire: «Santo, santo, santo e il Signore Dio, l'Onnipotente, che era, che è e che ha da venire!».
9
E ogni volta che gli esseri viventi rendono gloria, onore e grazie a colui che siede sul trono, a colui che vive nei secoli dei secoli,
10
i ventiquattro anziani si prostrano davanti a colui che siede sul trono e adorano colui che vive nei secoli dei secoli, e gettano le loro corone davanti al trono, dicendo:
11
«Degno sei, o Signore, di ricevere la gloria, l'onore e la potenza, perché tu hai creato tutte le cose, e per tua volontà esistono e sono state create».