1
Alzai ancora gli occhi e guardai, ed ecco, quattro carri che uscivano in mezzo a due monti;
e i monti erano monti di bronzo.
2
Nel primo carro c'erano cavalli rossi, nel secondo carro cavalli neri,
3
nel terzo carro cavalli bianchi e nel quarto carro cavalli fortemente chiazzati.
4
Allora presi a dire all'angelo che parlava con me: «Signore mio, e questi?».
5
L'angelo rispose e mi disse: «Questi sono i quattro spiriti del cielo che escono dopo essere stati alla presenza del Signore di tutta la terra.
6
Il carro con i cavalli neri va verso il paese del nord;
i cavalli bianchi lo seguono, i chiazzati vanno verso il paese del sud;
7
quindi avanzano i cavalli rosso-vivo e chiedono di andare a percorrere la terra».
Egli disse loro: «Andate, percorrete la terra!».
Cosí essi percorsero la terra.
8
Poi egli mi chiamò e mi parlò, dicendo: «Ecco, quelli che vanno verso il paese del nord hanno fatto calmare il mio Spirito sul paese del nord».
9
La parola dell'Eterno mi fu quindi rivolta, dicendo:
10
«Accetta doni dagli esuli, cioè da Heldai, da Tobiah e a Jedaiah che sono venuti da Babilonia, e recati oggi stesso in casa di Giosia, figlio di Sofonia.
11
Prendi l'argento e l'oro, fanne una corona e mettila sul capo di Giosuè, figlio di Jehotsadak, il sommo sacerdote.
12
Quindi parla a lui, dicendo: Cosa dice l'Eterno degli eserciti: Ecco, l'uomo, il cui nome è il Germoglio.
Germoglierà nel suo luogo e costruirà il tempio dell'Eterno.
13
Sí, egli costruirà il tempio dell'Eterno, si ammanterà di gloria e si siederà e regnerà sul suo trono, sarà sacerdote sul suo trono, e tra i due ci sarà un consiglio di pace.
14
La corona sarà un ricordo nel tempio dell'Eterno per Helem, per Tobiah, per Jedaiah e per Hen, figlio di Sofonia.
15
Anche quelli che sono lontani verranno per aiutare a costruire il tempio dell'Eterno;
allora riconoscerete che l'Eterno degli eserciti mi ha mandato a voi.
Questo avverrà se obbedirete diligentemente alla voce dell'Eterno, il vostro DIO».