1
L'oracolo della parola dell'Eterno contro il paese di Hadrak e Damasco, suo luogo di riposo (perché gli occhi degli uomini e di tutte le tribú d'Israele sono volti all'Eterno).
2
e contro Hamath, che confina con esso, e contro Tiro e Sidone, anche se esse sono molto sagge.
3
Tiro si è costruita una fortezza e ha accumulato argento come polvere e oro come fango delle strade.
4
Ecco, l'Eterno la spodesterà e distruggerà la sua potenza nel mare, ed essa sarà consumata dal fuoco.
5
Ashkelon lo vedrà e avrà paura, anche Gaza si contorcerà dal gran dolore e cosí Ekron perché la sua aspettativa andrà delusa.
Il re scomparirà da Gaza, e Ashkelon non sarà piú abitata.
6
Un popolo bastardo abiterà in Ashdod, e io annienterò l'orgoglio dei Filistei.
7
Toglierò il sangue dalla sua bocca e le abominazioni di fra i suoi denti, e anch'egli sarà un residuo per il nostro DIO;
sarà come un capo in Giuda, ed Ekron come il Gebuseo.
8
Mi accamperò intorno alla mia casa per difenderla da ogni esercito da chi va e chi viene;
nessun oppressore passerà piú da loro, perché ora ho visto con i miei stessi occhi.
9
Esulta grandemente, o figlia di Sion, manda grida di gioia o figlia di Gerusalemme! Ecco, il tuo re viene a te;
egli è giusto e porta salvezza, umile e montato sopra un asino, sopra un puledro d'asina.
10
Io farò scomparire i carri da Efraim e i cavalli da Gerusalemme;
gli archi di guerra saranno annientati.
Egli parlerà di pace alle nazioni;
il suo dominio si estenderà da mare a mare, e dal Fiume fino all'estremità della terra.
11
Quanto a te, per il sangue del mio patto con te, ho liberato i tuoi prigionieri dalla fossa senz'acqua.
12
Tornate alla fortezza, o voi prigionieri della speranza! Oggi stesso dichiaro che ti renderò il doppio.
13
Piegherò Giuda per me come mio arco e con Efraim lo riempirò di trecce, e solleveró i tuoi figli, o Sion, contro i tuoi figli, o Javan, e ti renderò come la spada di un uomo potente.
14
Allora sopra di loro si vedrà l'Eterno e la sua freccia partirà come un fulmine.
Il Signore, l'Eterno, suonerà la tromba e avanzerà con i turbini del sud.
15
L'Eterno degli eserciti li proteggerà;
cosí essi divoreranno e calpesteranno le pietre di fionda dei loro nemici, berranno e strepiteranno come eccitati dal vino e saranno pieni di sangue come le bacinelle per i sacrifici, come i corni dell'altare.
16
L'Eterno, il loro DIO, li salverà in quel giorno, come il gregge del suo popolo, perché saranno come le pietre preziose di una corona, che saranno innalzate come una bandiera sulla sua terra.
17
Quanto grande sarà la sua bontà e quanto grande la sua bellezza! Il grano farà crescere i giovani, e il mosto le fanciulle.